Già di suo convinto della propria infallibilità, Mourinho approda quindi nel 2010 al Real Madrid con la prova provata del buon funzionamento della sua strategia di comunicazione. E la applica pari pari. Ma con risultati disastrosi. Forse perché non è semplice far passare il Real Madrid per un club vessato dall’establishment spagnolo – e mondiale. Forse (ma davvero forse) perché il livello del dibattito nel calcio spagnolo è un po’ più sofisticato che da noi. Fatto sta che non solo il trucco non funziona, ma anzi si ritorce contro di lui, con aspetti addirittura paradossali.

Mourinho «il comunicatore» e la Spagna: il grande limite (nascosto) dello Special – Corriere della Sera

Anuncis

Deixa un comentari

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

Esteu comentant fent servir el compte WordPress.com. Log Out / Canvia )

Twitter picture

Esteu comentant fent servir el compte Twitter. Log Out / Canvia )

Facebook photo

Esteu comentant fent servir el compte Facebook. Log Out / Canvia )

Google+ photo

Esteu comentant fent servir el compte Google+. Log Out / Canvia )

Connecting to %s